Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter e rimani aggiornato sui viaggi di Ermanno!

Collaborazioni

COLLABORIAMO? DIPENDE DA TE! (E DA QUELLO CHE OFFRI)

All’inizio anche noi, come tutti i “travel blogger”, ci siamo buttati sulle recensioni di servizi o prodotti legati al settore turistico. Tanti dei nostri colleghi pubblicavano ogni giorno articoli e reportage di questo genere: cosa c’era di meglio che guadagnare viaggiando? In apparenza nulla, ma in realtà rischiavamo di pubblicizzare brand che con la nostra filosofia e i nostri valori avevano poco a che fare. Come potevamo viaggiare al soldo di aziende che adottavano politiche produttive quantomeno discutibili? Che senso aveva scattare foto di posti incredibili in cambio di un compenso da parte di chi, pur in modo indiretto, metteva in pericolo quegli stessi posti? Non restava che rinunciare al nostro bel progetto… Eppure le persone ci seguivano, avevamo un buon seguito, i nostri racconti di viaggio piacevano e venivano condivisi nei social. Dovevamo rinunciare a tutto questo?

Un giorno Maddalena mi regalò un libro illuminante, Let My People Go Surfing di Yvon Chouinard, la storia dell’azienda di abbigliamento Patagonia, una multinazionale (ebbene sì) in grado di operare secondo i nostri stessi valori. Abbiamo capito che sarebbe stato possibile “fare affari” anche senza tradire principi come la sostenibilità e il rispetto per l’ecosistema. Così abbiamo preso una decisione: d’ora in poi avremmo accettato solo quelle proposte in linea con la nostra etica e con l’etica dei nostri lettori. Del resto, se viaggiamo in modo quasi esclusivo insieme a Ermanno, è perché vogliamo goderci la natura, raggiungere luoghi inaccessibili per fare kayak o surfare, andarcene a pescare al mare e magari portare con noi le nostre amate biciclette e il carrellino per Sebastiano… Avremmo trovato clienti interessate a questa filosofia di viaggio e in grado di soddisfare certi requisiti?

La risposta arrivò da sola: fummo contattati da www.campeggievillaggi.it, portale che raggruppa villaggi turistici e campeggi italiani. Per loro scrivemmo il primo articolo sponsorizzato, “5 cose che dovresti sapere sulle vacanze in campeggio“. Era la prova che potevamo lavorare con strutture turistiche, aree di sosta, negozi di accessori, camping, ma anche portali di informazione, enti di promozione del territorio, agenzie di turismo responsabile e perfino grandi aziende, se queste lavoravano secondo criteri di impegno e qualità… o perché no, giovani imprenditori come Davide di Bike Food Stories, per il quale abbiamo partecipato al bike tour del Parmigiano Reggiano, articolo ripreso poi da Eco B&B. La strada, a quel punto, era già segnata.

Il nostro minivan Fiat 238 Ermanno

PUNTI DI FORZA RISPETTO ALLA SOLITA OFFERTA

Trovare una nicchia di pubblico e lavorare secondo un’etica che fosse condivisa dai nostri clienti non ci bastava. Volevamo distinguerci dagli altri travel blogger anche per quanto riguarda la linea editoriale. Scrivere il solito “pubbliredazionale” non era il nostro obiettivo primario. Ci interessava puntare sulle recensioni in prima persona o i cosiddetti blog tour, esperienze che danno più valore all’offerta del cliente e di conseguenza a ciò che scriviamo. Parlare di un territorio, di un campeggio o di una località turistica, per noi, vuol dire parlare innanzitutto delle cose da fare e da vedere nei dintorni. Abbiamo dunque investito in attrezzature: alle biciclette elettriche si sono aggiunti il kayak a 3 posti, le ciaspole, la tavola da surf, e ovviamente una fotocamera professionale Sony HD. Con questo corredo possiamo oggi recensire luoghi di mare e di montagna, città d’arte, comuni sperduti dell’entroterra, agriturismi, family hotel e numerose altre realtà, segnalando di volta in volta le attività praticabili in famiglia o con gli amici. Tutto, come sempre, nel rispetto del budget e delle tempistiche concordate.

Curioso di sapere cosa dicono di noi e di questo blog?!

Blog tour per Bike Food Stories

Secondo noi essere travel blogger vuol dire anche questo: non solo saper scrivere, non solo saper gestire un sito, non solo avere profili social aggiornati… Bisogna mettersi nei panni del turista e vivere le stesse esperienze che potrebbe vivere lui (o lei, o loro) una volta a destinazione. Solo così si crea interesse per una meta!

E PER QUANTO RIGUARDA LE TARIFFE?

A quanto risulta dalla nostra esperienza, il ventaglio di prezzi per la scrittura e pubblicazione di un articolo da parte di un travel blogger va da un minimo di 80 euro a un massimo di 250. Chiaro che ci sono anche persone che lavorano gratis per fare gavetta, e non è neanche detto che il risultato sia poi disastroso. Bisogna però distinguere tra chi si improvvisa e chi possiede competenze acquisite nel tempo con fatica e sacrificio: competenze come il seo copywriting, o come l’elaborazione grafica delle immagini per un miglior coinvolgimento sui social, o ancora la registrazione di un podcast (a proposito, sei già iscritto al nostro canale Podomatic, uno dei pochi podcast italiani dedicato ai viaggi?). Insomma, ciascuno è libero di scegliere a chi affidarsi, ma deve essere consapevole dei rischi a cui va incontro. Per quanto ci riguarda riteniamo di essere particolarmente competitivi: non avendo bisogno di alloggio e vitto (in tutti i casi in cui abbiamo modo di viaggiare con Ermanno) siamo indipendenti al 100%, il che ci permette di non “pesare” sulla struttura, riducendo i costi e facilitando la gestione del tour. Abbiamo inoltre alle spalle 6 anni di duro lavoro come copywriter e blogger professionisti e siamo specializzati nell’ambito del plein air e del viaggio on the road, sappiamo dunque come muoverci e quali tasti toccare quando parliamo di vita all’aria aperta e vacanze. Senza contare la nostra passione sfrenata per i viaggi, niente affatto scontata!

ALCUNI NUMERI SUL TRAVEL BLOG INVIAGGIOCONERMANNO

Visite Analytics In viaggio con Ermanno

Negli ultimi 5 mesi (dal 24 agosto 2016 al 24 gennaio 2017), il nostro travel blog ha totalizzato oltre 10.000 visitatori unici, per un totale di 21.000 visualizzazioni di pagina e una durata media per visita di 1,30 minuti. Tantissimi anche i commenti e le persone che si sono complimentate per ciò che facciamo (vedi la sezione Dicono di noi). Tutto questo con una di pubblicazione di 2,5 articoli a settimana (a volte 2, più spesso 3), una decina di puntate del podcast e ovviamente una gestione quotidiana dei social. Inutile dire che non ci fermeremo e continueremo a pubblicare articoli e aggiornare le nostre pagine. Ad oggi, il blog In viaggio con Ermanno conta 100 visitatori al giorno e una community di fan e follower in costante crescita che include:

Ora che sai tutto di noi, non ti resta che passare all’azione e contattarci senza impegno. Ma attenzione: potrebbe essere terribilmente divertente 🙂

Roberto e Maddalena

Le tue condivisioni e i tuoi commenti sono carburante per Ermanno!

La gallery di viaggi con il mitico Ermanno

Su Instagram puoi seguire in tempo reale le avventure del nostro travel blog e i viaggi a bordo del minivan fiat 238 "Ermanno". Nel febbraio del 2015 abbiamo acquistato questo piccolo camper e piano piano lo stiamo rimettendo a nuovo. Da allora siamo già stati in Puglia, Cadore, Napoli e Slovenia, in futuro progettiamo di viaggiare nel resto del mondo e raggiungere Capo Nord, l'Islanda, il Sud Africa, Mosca, Pechino, la Terra del Fuoco... Se anche tu sei sulla stessa lunghezza d'onda e ti piace l'avventura, non ti resta che salire a bordo. Si parte verso l'infinito e oltre!

Seguici su Instagram